Campioni di tennis dagli anni ’80 ad oggi

Da McEnroe a Federer, sono sicuramente tanti i campioni di tennis a livello mondiale che si sono susseguiti dagli anni ’80 ad oggi. Vediamo insieme chi  è passato alla storia e con quali titoli, entrando nell’affascinante mondo del tennis!

Campioni di tennis degli anni ‘80

In questo periodo, il campione più ricordato è John McEnroe: lo statunitense, ormai ex tennista, è stato il primo al mondo e per 4 anni consecutivi, dal 1981 al 1984. Si è aggiudicato il titolo di miglior giocatore di doppio della storia.  In totale, si parla di una carriera che vanta 77 tornei di singolare e 72 di doppio. Infine, nel Grande Slam, ha vinto 7 titoli in singolare, 9 in doppio e 1 in doppio misto.

Segue Ivan Lendl, tennista cecoslovacco che per molti anni ha dato filo da torcere a McEnroe: con 270 settimane consecutive al primo posto nella classifica mondiale, può vantare 8 vittorie in Grande Slam, 3 Roland Garros, 3 US Open e 2 Australian. In totale, si parla di 94 tornei vinti a cui si aggiungono 50 gare fuori dal circuito ATP.

Anni ‘90

Negli anni ’90, si è distinto a livello mondiale lo spagnolo Rafael Nadal. Hauna carriera di 17 vittorie nel circuito Grande Slam di cui 11 Roland Garros, 2 Wimbledon, 1 Australian Open e 3 US Open. La sua carriera si è estesa fino alla vittoria delle Olimpiadi del 2016 nel doppio; grazie a questa conquista, Nadal è il primo tennista della storia ad aver vinto tutti e 4 i tornei dello Slam, la Coppa Davis e l’oro olimpico sia nel singolare che ne doppio maschile.

Ma a cavallo degli anni ’90 e i 2000 c’è anche Serena Williams, statunitense, soprannominata “The Queen”. I suoi esordi si hanno nel 1997, ma è solo nel 2002 che è diventata la prima al mondo, tenendo questa posizione per un totale complessivo di 319 settimane. Il suo nome è conosciuto in tutto il mondo, anche perché si è aggiudicata 73 titoli WTA in singolare. È, inoltre, la seconda tennista di sempre ad aver vinto più Major nel circuito del Grande Slam, categoria in cui ha disputato non solo in femminile, ma anche con gli uomini.

Anni ’00

Concludiamo senza dubbio con Novak Đoković, tennista serbo, attualmente primo in classifica ATP. Secondo solo a Roger Federer, nella categoria singola è stato primo in classifica ATP per 301 settimane, di cui 122 consecutive. È il solo tennista della storia ad aver vinto i nove tornei Masters 1000 (nel suo caso ha conseguito due vittorie), per questo meritandosi il Career Golden Master. L’esordio a livello mondiale è stato nel 2008, con un miglior ranking nel 2011 che si sta protraendo fino ad oggi, proprio al 2020.

E dunque parliamo, naturalmente, anche di Roger Federer, tennista di origini svizzere, quinto nel ranking mondiale ATP. A lui sono state dedicate anche delle racchette da tennis specifiche. I primi successi sono rintracciabili nel 2001: attualmente è il tennista che ha vinto più volte le ATP (lui ne ha vinte sei) ed ha anche il maggior numero di titoli sia sul cemento (67) che sull’erba (19). Non si può dimenticare, inoltre, la vincita della Coppa Davis nel 2014, prima per la Svizzera.

Menzione tutta all’italiana anche per Andreas Seppi, tennista di Bolzano, che si è classificato settimo primo nella storia del tennis italiano ad avere vinto un titolo sull’erba (Eastbourne 2011). Inoltre, ricordiamo che ha vinto tre titoli ATP su erba, terra rossa e cemento. Nello stesso periodo ha partecipato a 4 finali ATP, a pari merito con Panatta.