Padel

Le migliori destinazioni al mondo per il padel

Nel corso degli anni, il padel si è fatto ancor più strada tra gli appassionati dello sport. Ma quali sono le migliori destinazioni al mondo in cui poter assistere a dispute di padel o, semplicemente, praticarlo?

Migliori destinazioni al mondo: Sud America

Sicuramente, una delle migliori mete per assistere alle dispute di padel è il Sud America. Questo sport, di derivazione tennistica, è nato in America Centrale negli anni ’70 del Novecento, per poi diffondersi in tutta l’area latina. Nacque puramente per caso, quando un privato di nome Enrique Corcuera voleva costruire un campo da tennis per la sua casa. Aveva, però, uno spazio molto limitato: per questo, nacque quello che poi divenne il tradizionale campo da padel, con le caratteristiche chiusure ad eccezione delle porte laterali.

A partire dagli anni ’80 ha raggiunto l’Argentina e poi il Brasile. In Argentina si disputano vere e proprie competizioni mondiali. Insieme alla Spagna, è l’unico Paese al mondo in cui si può assistere a queste gare.

Spagna

Come si è visto, questo sport messicano ha raggiunto anche l’Europa. Proprio in Spagna, negli anni ’80 del Novecento, un principe volle emulare la costruzione privata del messicano Corcuera, ma nel proprio hotel. Il passo imprenditoriale era ben chiaro: gli ospiti potevano praticare liberamente il padel, anche in coppia o a quattro.

“Variazioni” del padel: il paddle, lo squash

Grazie alla sua diffusione, in particolare in Europa, lo sport di Corcuera è spesso associato allo squash, che viene giocato in ambienti molto piccoli e delimitati da pareti che non permettono la fuoriuscita della palla all’esterno.

Ma vediamo bene le differenze con lo squash e soprattutto parliamo di una delle derivazioni del padel, ossia il paddle!

Lo squash

Lo squash, il cui nome significa schiacciare, è uno sport di racchetta che consiste nel tirare una palla di gomma verso il muro. Nato a Londra, è praticato prevalentemente nelle colonie britanniche. Per quanto riguarda le caratteristiche del campo da gioco, è lungo 9,75 m, largo 6,40m. Le pareti sono di norma in muratura ed il pavimento è in parquet.

Il padel

Il paddle, derivato dal padel, è proprio nato in Argentina. Il campo da gioco è molto piccolo (20 m x 10 m) ed è circondato da vetri e griglie. Sostanzialmente non è possibile effettuare un “fuori campo“, né giocare direttamente sulle sponde.

Per quanto riguarda le racchette, sono più piccole rispetto a quelle da tennis e non sono incordate. Contrariamente allo sport messicano, invece, la pallina può essere anche simile a quella da tennis e quindi non necessariamente più morbida.